6 modi per utilizzare un tavolino tondo nell'arredamento di casa

Nessuno si è mai pentito di aver comprato un tavolino tondo in più. Scommetto che è uno dei tuoi arredi preferiti!

I tavolini da salotto sono così versatili da poter essere utilizzati per tantissime funzioni diverse.

Li amiamo perché sono pratici da spostare e perché rappresentano la migliore soluzione per un piano d’appoggio da sfruttare da seduti.

Ecco alcune idee per sfruttare un tavolino da caffè in ogni stanza della casa.


Il comodino tavolino

Essendo un arredo basso, un tavolino tondo può tranquillamente diventare un comodino per la camera da letto. Si presta ad arredare gli spazi più piccoli risultando visivamente molto più leggero di un comodino tradizionale.


In particolare, i
tavolini con tre piedi sottili sono ideali per gli spazi meno luminosi. La luce riesce a passare anche sotto il piano e l’ombra prodotta dal tavolino basso è quasi impercettibile.

tavolino_comodo

Il tavolino porta piante

Mai pensato ad un tavolino da salotto per mettere in risalto la tua pianta più scenografica?

Se hai tante piante puoi raggrupparle in un angolo e creare una dinamica composizione giocando con le altezze.

Se, al contrario, vuoi rendere protagonista di una zona della casa una sola pianta, puoi usare un tavolino basso tondo come piedistallo per il tuo vaso.

Sollevare da terra una pianta ti permette anche di proteggere i pavimenti più delicati dall’umidità e dalle gocce d’acqua.

tavolino_porta_piante

Un tavolino in bagno

Ebbene sì, il bagno è una stanza come le altre e, come tale, va decorata e curata nei dettagli.

Un tavolino da salotto è proprio l'accessorio che trasforma un normale bagno in una vera e propria sala da bagno.

Usalo per esporre le ampolle di profumo più belle, i barattoli con i sali da bagno, gli oli e le creme da tenere sempre a disposizione.

Non temere per l’umidità: un tavolino rotondo di metallo è quello che fa per il tuo bagno.


Tavolino da caffè all’ingresso

All’ingresso c’è sempre bisogno di un piano d’appoggio in più.

Chiavi, occhiali da sole, portamonete e tutti quegli oggetti che ci fanno impazzire prima di uscire, sono facili da trovare se lasciati a portata di mano. 

Organizzali su un coffee table riunendoli in un contenitore e completa lo styling con fiori freschi e candele profumate.

Se hai già un mobile all’ingresso, può affiancare uno o più tavolini da salotto moderni su uno dei due lati.

Anche in questo caso, per un risultato super piacevole, sperimenta con altezze e materiali diversi.

Si possono, ad esempio, affiancare un tavolino tondo con piano di legno con uno con il vassoio in metallo.


Must have nell’angolo lettura

Non c’è angolo lettura che si rispetti, senza un coffee table. Qui serve più che mai per appoggiare libri, riviste, giornali, segnalibri e una tazza calda da sorseggiare mentre si sfogliano le pagine.

In effetti il tavolo basso è uno degli elementi chiave per arredare un angolo lettura, insieme a una comoda poltrona/sedia a dondolo e a una lampada, per scaldare l’atmosfera.

tavolino_lettura


Tavolino da divano: dove collocarlo?

Veniamo ora al posizionamento più classico di un tavolino da soggiorno.

Notoriamente, un tavolino basso va collocato vicino alle sedute del salotto, ma non per forza davanti al divano.

Puoi posizionarlo accanto a una poltrona o a un pouf per permettere anche alle sedute extra del soggiorno di avere un pratico piano d’appoggio.

Il tavolino da divano può anche essere affiancato lateralmente, accanto al bracciolo. Questa è la soluzione perfetta per chi ha poco spazio a disposizione di fronte al sofà. In più è molto comoda, perché praticamente si può raggiungere il piano soltanto ruotando un braccio.


tavolino_da_divano

C’è solo l’imbarazzo della scelta. Un tavolino basso rotondo è uno di quegli arredi che può accompagnare la tua casa per tutta la vita, cambiando posto e funzione innumerevoli volte.

Non farti scappare la new entry di Hiro!