Carrello

Il tuo carrello è vuoto

Continua lo shopping

Come arredare un piccolo balcone

Cosa ci ha insegnato il Covid-19 con relativi lockdown e zone rosse? Senz’altro a livello di “casa” ci ha dato la consapevolezza di quanto importanti, anzi quasi vitali, siano gli spazi outdoor. Il top è sicuramente possedere un giardino oppure un’ampia terrazza. Anche avere un piccolo balcone, però, rappresenta un’autentica fortuna perché consente di trascorrere del tempo all’aria aperta senza dover per forza uscire dalla propria abitazione. 

Ma come arredarlo per renderlo il più confortevole possibile nonostante le dimensioni ristrette? 


I miei consigli sono principalmente tre:

1. pensa ad arredi pratici, poco ingombranti e possibilmente pieghevoli in modo che, quando inutilizzati, sia possibile recuperare un po’ di spazio. Per gli arredi, quindi, less is more è l’imperativo categorico ma senza rinunciare al design. 

 

Fra le proposte HIRO trovo davvero perfetto a tale proposito il set formato dal tavolino Meridio e lo sgabello Op (design Mario Alessiani). Sono entrambi in acciaio trattato per outdoor e ognuno di loro presenta una chicca di praticità: Meridio ha una comoda chiusura salvaspazio, Op ha una maniglia che lo rende trasportabile da interno casa al tuo terrazzo. Un’accoppiata perfetta per bersi la sera un bel drink ghiacciato dopo un’afosa giornata estiva, magari servito sullo stiloso vassoio Lamina (design Mikiya Kobayashi). Cin cin!

 2. soprattutto se vivi in una grande città e il tuo piccolo balcone si affaccia su altri palazzi cerca di trasformarlo in un’oasi verde con piante anche scenografiche che ti offriranno la percezione di essere immerso nella natura (e non nel cemento!). Sì quindi a fioriere e portavasi per ospitarle nel migliore dei modi e che si rivelino un piacere anche per gli occhi. Puoi ricreare un effetto jungle sfruttando sia l’orizzontalità che la verticalità, scegliendo in quest’ultimo caso piante a cascata.

 

Il portavasi Altea (design Gabriele Panciera) di Hiro è una soluzione perfetta per inserire le tue piante verdi o fiorite in un vero e proprio pezzo di design! È declinato in varie versioni così puoi scegliere in base al tuo spazio: quella alta si fa particolarmente notare perché presenta anche una mensola inferiore; c’è poi la versione bassa e da tavolo (large e small). Anche i complementi fanno la loro parte: con linnaffiatoio Idro (designer Yiannis Ghikas) avrai un pezzo bellissimo anche da esporre! E per rendere l’atmosfera romantica c’è la lanterna Eos, dove la luce del cero filtra dai fori come la luna nel pozzo. Love is in the air!  

 

3. stai attento ai materiali e alla praticità degli arredi e ai complementi che scegli: è importante che siano adatti all’esterno e che comportino poca manutenzione (il legno, ad esempio, è molto bello ma piuttosto impegnativo: con il sole e la pioggia tende a rovinarsi e con il tempo va nuovamente verniciato).

 


Quelli che trovi nella sezione Outdoor di Hiro sono in acciaio trattato appositamente per l’esterno quindi avranno lunga vita senza bisogno di trattamenti! Potrai inoltre sceglierli in molti colori, anche di tendenza come il verde fossile, il terracotta, il vaniglia, il cannella, il blu fiordaliso.


Che aspetti? Non ti resta che scegliere i prodotti e trasformare il tuo outdoor in un ambiente decisamente wow!

*Articolo a cura di Barbara Machin @pilloledidesign